Tag Archivio per: cerimonie e riti

CERCHIO DEL SOLSTIZIO – INVERNO

Cerchio del Solstizio – Rito di Celebrazione . Inverno

I popoli antichi vedevano nel solstizio di dicembre la fine delle tenebre e l’arrivo della luce. È proprio il significato di rinascita ad aver popolato le principali leggende e che hanno spesso associato la data del 25 dicembre alla nascita di un dio o di una figura mitologica importante.

Tra le antiche civiltà che si sono susseguite nella storia dell’uomo, il mese di dicembre è sempre stato legato a culti, diremmo oggi, esoterici. Nel mondo pagano, infatti, il movimento degli astri avveniva per volontà e azioni dirette degli dei. Dicembre, in particolare, era l’oscuro mese delle tenebre, del gelo, della morte. I giorni erano freddi e di breve durata. Era il periodo dell’anno in cui la luce veniva sconfitta dal buio, dalle tenebre. Ma questo non era motivo di sconforto e paura. Anzi, era occasione per celebrare l’inizio della rivincita. A partire dalla fine di dicembre, infatti, le giornate iniziano pian piano ad allungarsi fino al solstizio d’estate. Così, ovviamente, succedeva anche in passato. E a questo evento si collegava la vittoria della luce sulle tenebre, della vita sulla morte . Era la festa della rinascita. E per l’occasione si organizzavano cerimonie pubbliche, con tanto di musica, danze e rituali vari.

SOLSTIZIO, SIGNIFICATO LETTERALE – Interessante anche la traduzione letterale della parola “solstizio”. Dal latino “solstitium”, composto da sol- “Sole” e -sistere “fermarsi”, indica proprio una “fermata del Sole”. Nei giorni del solstizio, infatti, il Sole sembra prendersi una “pausa” nel suo cammino sulla volta celeste. Apparentemente in questo periodo la nostra stella “smette” di calare rispetto all’equatore celeste, rimanendo “fermo” in cielo. Passato il solstizio, il Sole “riprende” il suo percorso e le giornate tornano ad allungarsi. Tutto ciò, ricordiamo, è ovviamente solo apparente.

Il Solstizio d’Inverno è una Porta Magica. Gli antichi uomini lo sapevano, e conoscevano il modo di Incanalare quel Grande Potere di Luce e Amore, affinché si irradiasse ovunque e in grande quantità, nelle case e nei villaggi e, in ogni luogo su questo pianeta.
Esso è un vero portale energetico che si apre dalla Grande Stella dell’Anima fin dentro di Noi per accogliere messaggi e luce di grande speranza e qualità spirituale.

In questo momento le Grandi Cose avvengono.

Ecco perché è fondamentale celebrare questo momento, da soli, nelle nostre case, con le persone care e soprattutto, in Cerchio, con Anime affini e che vibrano alla stessa frequenza.

A seconda delle condizioni metereologiche ci ritroveremo allo Spiritual Camp, oppure Online!

Orario: 15,00/17,00.
Costo 21Euro

Iscrizioni al 3408331513.

Cerchio dell’Equinozio – Ricostruzione Inipi

CERIMONIA E RITO DELL’EQUINOZIO

Con il mese di Settembre, mese di passaggio e mutamento, entriamo ciclicamente nel Tempo Iniziatico della discesa nel Regno del Buio. Si apre così un “varco tra i Mondi” in cui cammineremo spogliandoci pian piano delle foglie e scendendo sempre più in profondità fino a giungere al Solstizio d’Inverno, in cui toccheremo il punto di minor Luce visibile.

Questo giorno dà inizio alla stagione autunnale e si trova a metà fra i due solstizi; è un tempo di equilibrio, quando luce e buio sono uguali.

È celebrato alla fine del periodo più faticoso dell’anno, dove dobbiamo riuscire a custodire la “memoria della Luce” mentre le giornate si accorciano velocemente e la bellezza e i colori della natura sbiadiscono spogliandosi della loro vivacità e freschezza.
Il ciclo produttivo e riproduttivo è concluso, le foglie cominciano ad ingiallire e gli animali iniziano a fare provviste in previsione dell’arrivo dei mesi freddi.
Generalmente inizia il periodo della caccia. Molte specie migratorie – come le rondini – avviano il loro lungo viaggio verso sud.
E’ tempo di bilanci: abbiamo sotto gli occhi ciò che abbiamo seminato durante l’anno, e possiamo constatare quali frutti abbiamo raccolto.

E’ tempo di volgersi all’interiorità: nella parte discendente della Ruota dell’Anno si viaggia dentro noi stessi, entriamo nel tempo del buio per riflettere sui misteri della trasformazione attraverso la morte. E’ una festa iniziatica, rivolta alla ricerca di un nuovo livello di consapevolezza.

Nell’Equinozio di Autunno il Sole entra nel segno della Bilancia, e il tema del bilanciare le polarità accomuna questo importante momento dell’anno: Terra e Cielo – Materia e Spirito – Dea e Dio – Femminile e Maschile. Un invito a onorare le due parti e a trovare pacificazione e armonia dentro e fuori di noi.

 

RITO DI RICOSTRUZIONE DELLA CAPANNA SUDATORIA E FESTA DI CELEBRAZIONE DELL’EQUINOZIO

Ci ritroveremo al mattino per bruciare la vecchia struttura e ricostruirla insieme in Connessione alle preghiere, i canti e il profumo delle erbe sacre e le offerte.

Dopo aver pranzato e condiviso il cibo per pranzo, ci riuniremo in Cerchio per  festeggiare e ringraziare Madre Terra per i doni che ci ha elargito e riuniremo  i nostri intenti celebrando la Vita e invocando la giusta Protezione, sicurezza e fiducia necessari per i mesi a venire.

 

LUOGO ORARIO E INFORMAZIONI:

Presso lo Spiritual Camp Mandala, Montespertoli (Fi).

Orario di ritrovo ore 10,00 fino alle 17,00 /18,00 circa.

Portare del cibo e delle bevande da condividere tutti insieme.

Evento aperto a tutti, inclusi i bambini sotto la sorveglianza dei genitori.

Contributo a offerta libera consapevole.

PER LA CERIMONIA PORTA IL TAMBURO SCIAMANICO  (SE LO HAI), DEL TABACCO SCIOLTO, UN TELO O CUSCINO PER SEDERTI SE VUOI STARE PIU’ COMODA, STRISCE O NASTRI DI STOFFA COLORATE.

PER LA RICOSTRUZIONE DELL’INIPI PORTA GUANTI DA LAVORO E VESTITI ADEGUATA/O DA CAMPAGNA.

 

Cerimonia e Rito del Wesak

Cerimonia e Rito del Wesak – Plenilunio di Maggio

Esoterismo – Saggezza Antica

“Cercate di fare del Wesak una festività universale e riconosciuta, utile a tutti gli uomini di tutte le fedi. E’ la festa in cui i due Capi Divini dell’oriente e dell’occidente collaborano ed operano nella più stretta unione.. Le energie spirituali in quel momento sono disponibili in modo eccezionale” (Djwal Kool)

Ogni anno, secondo la dottrina esoterica, durante il primo plenilunio nel segno solare del Toro, a Maggio, accade qualcosa di unico e particolare: i Maestri ascesi di Shamballa, sono fortemente vicino agli abitanti della Terra.

Questo momento è veramente ricco di Luce e di potere spirituale, ed è quindi giusto e necessario tornare, in massa, a collegarsi a questo portale energetico, affinchè discenda Luce sulla Terra e la coscienza umana possa trovare la strada per elevarsi sempre di più, aiutando la Vibrazione benefica che supporta la Vita di tutto il pianeta e dei Grandi Esseri che ci Guidano nel Cammino di evoluzione nostra, personale e del Pianeta Terra per divenire un Pianeta Sacro.

Ci riuniremo in gruppo per la Meditazione di Connessione con l’Energia di questo momento Magico, celebreremo un Rito in Connessione con gli Elementi , le Energie planetarie e festeggeremo condividendo Unione di Intenti, Spirito di Fratellanza , Condivisione e gratitudine.

ORARIO, LUOGO, CONTRIBUTO:

Dalle ore 16,00 alle ore 18,30 – Possibile per chi vuole fermarsi per una  cena insieme “sotto il loggiato” ; ognuno può portare qualcosa da condividere.

DOVE: La Cerimonia si svolge presso lo Spiritual Camp Mandala, il nostro Spazio Sacro in aperta campagna.

CONTRIBUTO: 21 euro.

E’ necessario prenotarsi telefonicamente al 3408331513 o a istitutomandala@gmail.com.