Articoli

LA RICERCA DELLA VISIONE NEL TEMPO SOSPESO

“In cima alla montagna sei in cima al mondo. Migliaia di chilometri quadrati giacciono al di sotto, stendendosi in ciascuna delle 4 sacre direzioni.Guardando giù percepisci lassù una presenza indefinibile.

Ti senti puro e sei in grado di sentire Dio.

Era per queste ragioni, e per altre, che gli Antenati si recavano in luoghi solitari, sacri, per pregare.

Quando decideremo di ritornare tutti alle antiche tradizioni, sarà per partecipare più pienamente nel Cerchio sacro della Vita sentendoci finalmente collegati a tutti gli Esseri e a tutto il Mondo Naturale.

(da “Le sette Visioni di Bull Lodge”)

In questo video Giordano crea un parallelo tra un isolamento forzato, di relazioni sospese imposti dal momento attuale che stiamo vivendo a livello mondiale e un ritiro e isolamento scelto come pratica di purificazione profonda, preghiera e connessione con il proprio Maestro interiore , nella Ricerca della Visione, appunto, una via potente per ritornare a essere parte del Mondo Naturale e delle sue leggi.

Sperando che possa esservi di sostegno e di aiuto alle vostre pratiche quotidiane e anche per ampliare i confini della personale visione, in modo da muoversi al meglio in questo momento particolare per la nostra specie.

Vi invitiamo a iscrivervi e a seguirci anche sul nostro canale youtube!

Eventi

Preparazione alla Ricerca della visione

Ricerca della Visione –Hanblecheya-

Questo Weekend sarà dedicato alla preparazione spirituale e pratica, del Campo, della Vision Quest.

Costruiremo insieme la Capanna Sudatoria (Inipi) che preparerà spiritualmente e purificherà prima e dopo i “Ricercatori”.

Tutti coloro che sentono di vivere questa esperienza e tutti coloro che parteciperanno ad Hanblecheya sono chiamati ad esserci.

Il luogo in cui si svolgerà verrà comunicato a tutti i partecipanti.

 

Hanblecheya significa: Piangere per ricevere la Visione.

La Ricerca della Visione non è una prova di forza, è pregare per ricevere guarigione su più livelli del tuo essere.

La Ricerca della Visione è una chiamata che senti dentro e viene dal tuo Spirito, è un tempo per tutte le tue preghiere, è un tempo per lasciare andare le tue paure. In Ricerca della Visione parli con gli Spiriti, puoi dirgli tutto, Loro ti ascoltano, è uno spazio sacro dove tutto è possibile, dove tu sei a nudo così come sei, senza inganni, senza maschere, senza vergogna…Loro ti vedono, hanno compassione di te e ti aiutano, ti amano per ciò che sei e ti portano ciò di cui hai bisogno. La Ricerca della Visione ti permette di amare ogni essere, lontano e vicino a te, che sia animale, vegetale, minerale.

La Ricerca della Visione ti dà ciò che tu sei disponibile a ricevere, ogni rumore, ogni movimento, ogni sensazione, ogni sogno è un messaggio per te; se ti affidi, se ti abbandoni, se apri il cuore, se ti spogli di tutto ciò che credi di essere, cominci a essere e a camminare la tua visione.

Per partecipare alla Ricerca della Visione è necessario aver seguito un percorso di reale interesse e sentire verso la Spiritualità di Madre Terra e di  voler integrare nella propria Vita gli Insegnamenti ricevuti.

Si può partecipare solo dopo aver comunicato il proprio reale intento a voce, incontrandosi di persona.

Inoltre, puoi fare richiesta per partecipare anche come “Sostenitore al Campo” per i Ricercatori e per l’aiuto pratico di tutto ciò che occorre per la preparazione, durante e dopo.

Per qualsiasi altra informazione è necessario un contatto preventivo telefonico al 3408331513.

Ricerca della visione

Ricerca della Visione –Hanblecheya-

La Hanblecheya Hanblecheyapi (‘ricerca della visione’, letteralmente: ‘piangere per una visione’; da hanble = sogno, visione e cheya = piangere) è una delle sette cerimonie sacre presso la cultura tradizionale Lakota e consiste in un percorso individuale che il ricercatore intraprende al fine di trovare la propria strada, per interpretare una visione già ricevuta, per ottenere un potere spirituale o prima di affrontare prove molto difficoltose e, in passato, prima di partire per una guerra. Durante la cerimonia, della durata variabile dai due ai quattro giorni, all’aspirante è fatto divieto di assumere cibo o acqua.

La preparazione della cerimonia prevede un periodo di purificazione sotto la guida di un wichasha wakan (uomo sacro).

Al termine della preparazione, l’uomo di medicina fa scegliere all’aspirante un luogo che questi ritiene speciale, sul quale – dopo essersi liberato di ogni oggetto ed orpello appartenente alla società – in compagnia della sua pipa l’aspirante trascorre i giorni e le notti della cerimonia in completo isolamento, digiunando, astenendosi dal bere e dal parlare, pregando e supplicando le forze invisibili affinché queste gli permettano di ricevere una visione chiarificatrice.

La Ricerca della Visione non è una prova di forza, è pregare per ricevere guarigione su più livelli del tuo essere.

La Ricerca della Visione è una chiamata che senti dentro e viene dal tuo Spirito, è un tempo per tutte le tue preghiere, è un tempo per lasciare andare le tue paure. In Ricerca della Visione parli con gli Spiriti, puoi dirgli tutto, Loro ti ascoltano, è uno spazio sacro dove tutto è possibile, dove tu sei a nudo così come sei, senza inganni, senza maschere, senza vergogna…Loro ti vedono, hanno compassione di te e ti aiutano, ti amano per ciò che sei e ti portano ciò di cui hai bisogno. La Ricerca della Visione ti permette di amare ogni essere, lontano e vicino a te, che sia animale, vegetale, minerale.

La Ricerca della Visione ti dà ciò che tu sei disponibile a ricevere, ogni rumore, ogni movimento, ogni sensazione, ogni sogno è un messaggio per te; se ti affidi, se ti abbandoni, se apri il cuore, se ti spogli di tutto ciò che credi di essere, cominci a essere e a camminare la tua visione.

Per partecipare alla Ricerca della Visione è necessario aver seguito un percorso di reale interesse e sentire verso la Spiritualità di Madre Terra e di  voler integrare nella propria Vita gli Insegnamenti ricevuti.

Si può partecipare solo dopo aver comunicato il proprio reale intento a voce, incontrandosi di persona.

Inoltre, puoi fare richiesta per partecipare anche come “Sostenitore al Campo” per i Ricercatori e per l’aiuto pratico di tutto ciò che occorre per la preparazione, durante e dopo.
Per qualsiasi altra informazione è necessario un contatto preventivo telefonico al 3408331513.